Debito pubblico;Cause e possibile soluzione

Caro Cittadino europeo, sapevi che…?

• Il debito pubblico è stato creato con un abuso incostituzionale e le tasse che paghi a causa di esso quindi incostituzionali.
• Banca d’Italia S.p.A., è autorizzata a creare in modo autonomo denaro dal nulla senza garanzie auree, è illegalmente dal 1948 di proprietà privata.
• I suoi azionisti sono altre banche e assicurazioni entrambe private. Il debito pubblico dello Stato, quindi dei cittadini, nasce a loro beneficio.
• Gli istituti di emissione monetaria, come la Banca d’Italia e la BCE, realizzano enormi profitti, vendendo il denaro, che producono a costo zero, in cambio di titoli di stato profitti pari, grosso modo, al debito pubblico – ma questi profitti non appaiono nei loro bilanci, quindi non vengono rimessi agli Stati né pagano tasse, perché, nel bilancio, li si “copre” appostando come debito la massa monetaria, la quale però assolutamente non costituisce debito per quelle banche né per altri.
• Le tasse vanno in gran parte a pagare il debito pubblico (salito in Italia al 105% del PIL) e gli interessi su di esso (ammontanti circa al 16% della spesa pubblica ); quindi finiscono in tasca ai proprietari privati della Banca d’Italia e della BCE, e non per spese di interesse collettivo.
• Ilsistema, di cui i mass media si guardano bene di parlare (come pure i sindacalisti, i parlamentari, i ministri, i presidenti) ha prodotto nel tempo, e ancor oggi sempre più produce, un enorme spostamento di beni e di ricchezze dalle tasche dei cittadini a quelle dei banchieri, ma anche un trasferimento del potere politico dalle istituzioni democratiche alle mani dei banchieri sovranazionali.
• Il vero potere politico ed economico, a livello mondiale e nazionale, sta in questi meccanismi, ignoti a tutti o quasi; essendo sconosciuti, essi sono ancor più efficaci.
• Il Trattato di Maastricht, l’Euro, la Banca Centrale Europea, sono strumenti di completamento di questo trasferimento.
• La corrente mancanza di denaro, la crisi Finanziaria, i fallimenti e le privatizzazioni sono pilotati da finanzieri internazionali a loro beneficio.
La soluzione efficace è ben nota ed è stata ripetutamente proposta: restituire al popolo, quindi allo Stato, la funzione sovrana dell’emissione del denaro, in modo che non si debba più indebitare.
Il risultato sarebbe: tasse quasi eliminate, denaro a costo zero per lo stato e la Pubblica Amministrazione, economia fiorente; potere politico democratico anziché in mano alle banche.
• Unici danneggiati da questa riforma: i banchieri.
• E anche stata proposta una soluzione parziale: la moneta complementare, sull’esempio di migliaia di realtà nel mondo.

Guardate questo video, e meditate.

Annunci

Pubblicato il 19/11/2012, in Attualità con tag . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: